Le regole del corteggiamento low cost

Il corteggiamento non deve essere super lussuoso, anche proporre delle cose semplici ma divertenti può essere la tecnica giusta, per fare colpo

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 5 luglio 2011

Le regole del corteggiamento low cost

Il corteggiamento non è una fase molto economica. Spesso purtroppo nel tentativo di fare colpo si tende a ridursi sul lastrico: cene a lume di candela, regali, fiori, serate impegnative, magari a teatro o a un concerto. Ma l’amore non deve essere misurato solo con quello che si può spendere ed è possibile fare colpo anche senza un euro in tasca. Ecco quindi le regole di Eliana Monti, il club per single più famoso d’Italia. Vediamo insieme i consigli principali.

Cercate di essere un pochino originali ed evitate la cena nel ristorante di lusso. È molto più carino un picnic in riva al mare o in un parco in città. Magari potrebbe essere divertente anche andare a mangiare una pizza, in locale particolare (tipo quelli al metro). In questo modo anche l’abbigliamento potrà essere informale.

Eliana Monti, fondatrice dell’omonimo club per single, spiega: “A rendere speciale una cena non sono tanto le candele accese o la musica di sottofondo, bensì la capacità di mettere chi si ha davanti a proprio agio, proponendogli un contesto affine alle proprie aspettative”.

Al posto del concerto o del teatro, un cinema all’aperto, magari quelli in stile americano dove ci si va in macchina. All’inizio poi, non sono adatti i regali costosi. Meglio un pensiero piccolo, tipo una piantina grassa dalla forma originale o un sacchetto enorme di caramelle.