Malattie sessualmente trasmissibili, in aumento i sieropositivi

Sono circa 33,4 milioni le persone portatrici del virus dell'Aids in tutto il mondo. Lo indicano stime diffuse dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Programma dell'Onu sull'Hiv/Aids, l'Unaids. Il dato mostra una crescita rispetto ai 33 milioni del 2007

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 26 novembre 2009

L’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Programma dell’Onu sull’Hiv/Aids, l’Unaids hanno diffuso i nuovi e allarmanti dati sulla diffusione dell’Aids: sono circa 33,4 milioni le persone portatrici del virus in tutto il mondo.
Il dato mostra una crescita rispetto ai 33 milioni del 2007. In ogni caso, il rapporto congiunto rivela anche che ci sono più persone che riescono a sopravvivere più a lungo grazie alla maggiore disponibilità sul mercato dei farmaci contro l’Hiv.

Molto importante è la nuova analisi: il rapporto dice che l’aspetto dell’epidemia Aids sta cambiando e che gli sforzi per la prevenzione non sono al ritmo col cambiamento. La trasmissione in Asia nel passato passava soprattutto attraverso la prostituzione e l’uso di droga per endovena, ma ora sta aumentando il passaggio attraverso le coppie eterosessuali. E mentre in passato in Europa dell’Est e Asia centrale riguardava soprattutto coloro che si iniettano droga, ora la malattia si sta diffondendo ai loro partner sessuali.

Quindi è importante che i ragazzi stiano attenti, facciano sempre attenzione ai rapporti usando una copertura (avete letto dei preservativi nelle università francesi a 20 centesimi. È una bella proposta) e che ripetano il test periodicamente.

Per quanto riguarda il nostro paese, ogni giorno si ammalano 11 persone, di cui 2 milanesi. Inoltre, due under 18 su 3 non usano il profilattico. Per non parlare delle ragazze che confondono ancora il contraccettivo con il preservativo e pensano che con la pillola si possa evitare il contagio dalle malattie a trasmissione sessuale. Per questo, insieme all’Hiv, registriamo il boom di sifilide, condilomi, clamidia, herpes genitali.

Foto tratte da
indipendenze.org/
e-turchia.com
donnamoderna.com