Non fa l’amore con sua moglie: condannato al risarcimento economico

Un uomo deve pagare una multa molto salata perché ha deciso di fare più l'amore con sua moglie. Non ha un'amante, semplicemente non ne ha più voglia. La pena? 10 mila euro

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 3 dicembre 2011

Non fa l’amore con sua moglie: condannato al risarcimento economico

Questa è la storia di un uomo che non fa l’amore con sua moglie. Succede in molte famiglie di vivere un momento di castità o di stanchezza. Peccato solo che la signora in questione non ha preso molto bene la decisione del marito e ha deciso di rivolgersi a un giudice. Detto fatto, il tribunale ha condannato l’uomo a un risarcimento di 10 mila euro per non aver ottemperato agli obblighi contratti con il matrimonio.

Avete capito bene. Di solito sono gli uomini a pagare per fare l’amore, in questo caso è proprio il maschietto che deve dare alla sua dolce metà dei soldi per non farlo. Ironia della sorte. C’è anche da aggiungere un commento un po’ velenoso: che tipo di donna è una che si rivolge al tribunale per un problema di questo genere?

Una persona evidentemente stufa del suo matrimonio “bianco”. L’uomo negli ultimi anni si è inventato di tutto: falsi problemi di salute, stanchezza cronica (ha riscritto anche una lettera in cui lo sosteneva personalmente), ecc. La moglie ha cercato in tutti i modi di riaccendere la passione, ma senza alcun risultato.

Il giudice si è appellato all’articolo 1382 del codice civile nel quale si stabilisce che «ogni persona che produce un danno a un altro soggetto deve riparare tali danni». Ecco qui spiegato l’arcano.