Per far durare un rapporto non servono le parole

da , il

    Qualche anno fa Celentano cantava in una sua canzone che l’emozione non ha voce. Sarà per questo che i matrimoni in cui si parla meno sono quelli che durano più a lungo. È da poco uscito un libro interessante: “Come migliorare il vostro matrimonio senza parlare” scritto a due mani dagli psicoterapeutici Patricia Love e Steven Stosny. In effetti non è che ci sia bisogno sempre di dirsi tutto o di sgridarsi a vicenda per ottenere certi favolosi risultati. A volte capirsi vuol dire anche essere indulgenti e accettare i gesti dell’altro: si sa che gli uomini sono meno espansivi.

    How to Improve Your Marriage Without Talking About It è il titolo complete del testo e racconta un po’ la terapia di coppia. Le donne hanno questo vizio di intervenire a metà di una conversazione, durante una cena o mentre ci si sta lavando i denti (ovvero nei momenti più assurdi) con la frase: “dobbiamo parlare”. Suona come una minaccia.

    Anticipare verbalmente quello che può essere un problema di coppia è un modo per prevenire la catastrofe o prepararsi mentalmente. Per gli uomini però non funziona così. Non si affronta la situazione, perché si spera venga superata naturalmente.

    Questo atteggiamento spesso viene confuso per menefreghismo. Invece, abbiamo visto di recente che gli uomini soffrono più delle donne se il rapporto si rompe. Cerchiamo di dare un po’ più di fiducia a questi signori e proviamo a giocare con le loro armi.