Per sedurre un uomo bisogna essere dirette

da , il

    Per sedurre un uomo bisogna essere dirette

    Per sedurre un uomo bisogna essere dirette. Avevate pensato di fare un po’ le gattine morte, sbattere forte le ciglia e mostrare quanto siete belle? Avete sbagliato. Lo sostiene un gruppo di ricercatori della Bucknell University in Pennsylvania (Usa). Per questi esperti, la migliore arma di seduzione è essere molto chiara e rendersi da subito disponibili. Devo dire che non è una tecnica che condiviso e vorrei anche fare una riflessione su questo: è ovvio che l’uomo se fai così abbocca, ma per una cosa seria? Non credo proprio.

    Secondo i ricercatori, gli uomini avrebbero difficoltà a interpretare i sottintesi, le frasi maliziose o il linguaggio del corpo. E fin qui non ci piove. Per arrivare a queste conclusioni, gli studiosi hanno chiesto a un gruppo di donne quale fosse il modo e le frasi con cui cercano di attaccare bottone nella maggior parte delle volte.

    I risultati hanno portato a questa conclusione: le domande più apprezzate dagli uomini sono state quelle più dirette: al primo posto lo scambio di numeri telefonici, seguito da “hai programmi per dopo?” e “cosa fai stasera?”. Cosa ne pensate amiche?

    Joel Wade, la psicologa che ha coordinato lo studio, ha commentato: “L´indicazione diretta di un possibile appuntamento dà all´uomo un segnale chiaro e inequivocabile. Quando si punta tutto sui segnali del corpo o su indicazioni indirette e verbali, il maschio si trova in difficoltà perché costretto a un’opera di decifrazione”.