Poesie d’amore: “Piaghe d’amore” di Federico García Lorca

Ecco qui una bella poesia d'amore di Federico Garcia Lorca per pensare a quelle relazioni che fanno anche soffrire: a volte l'amore si può trasformare in una dipendenza.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 15 novembre 2011

Poesie d’amore: “Piaghe d’amore” di Federico García Lorca

Questa è una delle poesie d’amore più intense della letteratura contemporanea. “Piaghe d’amore” di Federico García Lorca racconta l’altra faccia dei sentimenti. I più superficiali pensano all’innamoramento solo come un momento di estasi, di gioia. Purtroppo non sempre è così. Ci sono delle relazioni dannate, che causano sofferenza, che struggono l’anima. Non a caso García Lorca parla di piaghe. Sono delle ferite dolorose, ma sono anche passione sfrenata. È per questo che alcuni amori creano una sorta di dipendenza da cui è difficile guarire. Leggete quindi una delle poesie d’amore più belle di questo straordinario autore.
“Piaghe d’amore” di Federico García Lorca

La luce, questo fuoco che divora.
Questo paesaggio grigio che m’attornia.
Questa pena per una sola idea.
Quest’angoscia di cielo, terra e d’ora.

Questo pianto di sangue che decora
lira senza timbro, torcia senza presa
Questo peso del mare che mi frusta.
Questo scorpione che attende entro di me.

Ghirlanda d’amore, letto di ferito
sono e di insonne, sogno la presenza
tua nel fondo in rovina del mio petto;

e se ricerco una vetta di prudenza
il tuo cuore mi dà una valle densa
di cicuta e passione d’aspra scienza.