Prove di convivenza durante le vacanze

Decidere di vivere insieme è un bel passo ecco perchè alcune persone scelgono di fare una cosa graduale, simulando la vita a due durante le vacanze

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 20 luglio 2010

Prove di convivenza durante le vacanze

L’estate è il momento ideale per sperimentare qualche prova di convivenza. A me la parola prova ha fatto sempre molto ridere, ma devo ricredermi perché ho degli amici che hanno deciso di sposarsi. Insomma o ci si assume la responsabilità di stare sotto lo stesso tetto (dividendo bollette e compiti) oppure ognuno sta a casa sua. Credo di essermi sbagliata, perché in realtà molte persone hanno bisogno di un approccio graduale alla convivenza. Vi ricordate la conversazione tra la Rosa e il Piccolo Principe. Ecco ci sono dei rapporti che devono avere delle tappe sentimentali, oltre che pratiche. Bene, l’estate è il momento giusto per provare.
Lo si può fare in modi diversi. Prendendo una casa in affitto in luogo di vacanza. Qui avrete uno spazio vostro dove iniziare a simulare una reale vita domestica. Ci sono anche le spese e potreste gestire la situazione come se fosse la quotidianità: dalla spesa alle pulizie.

Poi, che è quella più comune, la possibilità di sfruttare la casa dei genitori quando loro sono in vacanza. È quella meno dispendiosa, ma anche quella più finta. Qui non ci sono grosse simulazione, perché uno dei due è ospite in casa dell’altro.

Infine la vacanza. Ecco passare 24 su 24 lontano da casa, anche se non in un ambiente domestico, può essere uno stimolo importante. Insomma continuiamo a dire che le coppie scoppiano in vacanza, perché proprio in questa situazione mostrano di volere cose diverse.