Rapporti sicuri: preservativi a 20 centesimi nelle università francesi

Preservativi negli atenei francesi a soli 20 centesimi l'uno. È l'ultima novità del governo Sarkozy che ha dato il via libera all'operazione «Sortez-couverts» firmando un accordo per la localizzazione in tutte le università e i campus di Francia di 1000 distributori di profilattici, disponibili al prezzo di un caffè agli studenti.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 24 novembre 2009

Le malattie a trasmissione sessuale continuano ad aumentare, soprattutto tra i giovani, che forse per superficialità in tante occasioni decidono di fare l’amore senza protezione. È per questo che in Francia è partita l’operazione «Sortez-couverts» (letteralmente ‘Uscite coperti’).
Preservativi negli atenei francesi a soli 20 centesimi l’uno. È l’ultima novità del governo Sarkozy che ha imposto la localizzazione di 1000 distributori di profilattici in tutte le università e nei campus francesi.

È una campagna di sensibilizzazione che permette ai giovani di proteggersi a costi davvero bassi (quanto un caffè delle macchinette), perché bisogna ammettere che acquistare i condom in farmacia o al supermercato per i giovani, senza reddito, può essere una spesa.

“Uno studente su due – ha detto il ministro per l’insegnamento superiore, Valerie Pecresse – ha affermato di non usare sistematicamente il preservativo”. Una situazione cui l’Università ha deciso di far fronte. L’operazione ‘condom a 20 centesimi’ era stata già lanciata in Francia dall’ex ministro della Salute, Xavier Bertrand, nel 2006, ma solo per farmacie e chioschi. Ora è stata estesa anche alle università. In Italia invece si discute ancora per fare un po’ di educazione sessuale nelle scuole.

Foto tratte da
spartacusquirinus.it
impactlab.com
racewire.org