Romanticismo, i gesti per conquistare una donna

Esistono delle mancanze tremende che uccidono il romanticismo. Bisogna fare molta attenzione a come corteggiare una donna ed evitare di farele pagare il conto del ristorante può essere importante.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 13 settembre 2010

Bisogna imparare alcuni gesti da evitare nel corso di un corteggiamento o di una storia. I maschi italiani sono stati bocciati in romanticismo, non si può proprio quindi fare a meno di lasciarvi un vademecum con qualche consiglio. La prima cosa, dopo una cena a due, soprattutto se è la prima, è chiedere alla partner di dividere il conto o farla pagare. Questo è il top della tristezza. Per non parlare di quelli che rinfacciano le spese sostenute o che lasciano il prezzo di un regalo sulla confezione. Insomma, la galanteria di un uomo si capisce anche da questo. E se mancano i soldi, non c’è problema. Andate solo a mangiare un gelato.

Anche se siete in bicicletta, dovete andare a prenderla sotto casa al primo appuntamento e ovviamente riaccompagnarla. Non si fa uscire di casa da sola una ragazza, la sera. E poi fatela sentire come l’unica donna per voi. Cosa vuol dire? È vietato guardare le altre. So che non c’è nulla di male, ma non è un gesto elegante.

Se la storia ha preso il via, ci sono poi altre cose da ricordarsi: prima di tutto mai dimenticarsi un anniversario e poi imparare a gestire il proprio tempo libero. Non potete continuare a fare la vita da single.

Ci sono cose le donne adorano, come andare a guardare un bel tramonto o magari ballare un lento. Non fate i timidi ed è chiaro che debba essere fatto con una certa spontaneità. Se proprio non vi va di muovervi a tempo di musica, lasciatevi andare a un abbraccio in pubblico.