San Valentino 2011, la regola per fare colpo

Mostrare indifferenza è un ottimo modo per fare colpo, almeno per conquistare il partner, anche nel giorno di san Valentino. Il consiglio arriva dall'america.

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 13 febbraio 2011

San Valentino 2011, la regola per fare colpo

Domani è San Valentino. È l’impressione che quest’anno sia ancora più sentito del solito. La festa degli innamorati si presenta come occasione per passare un momento d’amore con il proprio partner, di tenerezza per ricordarsi dei sentimenti. Perché sono l’oro l’unica cosa davvero importante. È un’occasione anche per conoscere qualcuno di nuovo. Avete già deciso come passare la serata? Secondo gli psicologi dell’Università della Virginia, è meglio non fare nulla.

Più lui è schivo, distaccato e freddo, più è attraente e ricercato dalle donne. Fiori, scatole di cioccolatini, bigliettini profumati per San Valentino meglio tenerli nel cassetto, almeno se volete fare colpo. Insomma dall’America, arriva un consiglio: seguite la regola di Jane Austen”, autrice delle intricate vicende amorose descritte in “Ragione e Sentimento”. Per giungere a questa teoria, i ricercatori hanno convocato 47 volontari, studentesse universitarie, che attraverso falsi profili su Facebook hanno dovuto agganciare delle persone.

Un terzo delle studentesse ha ricevuto commenti molto lusinghieri, un altro terzo apprezzamenti neutrali, mentre all’ultimo gruppo veniva tenuta nascosta la valutazione dei presunti pretendenti. Tempo fa vi avevo detto che al primo appuntamento contava solo una cosa: toccare il proprio interlocutore, anche per caso.

Ora, gli psicologi consigliano di tenere all’oscuro le persone di quanto ci interessano perché questo comportamento incrementa la loro attenzione e stuzzica il loro interesse.