Separazione: è più facile con il divorce planner

é nato il professionista del divorzio, colui che aiuta la persona a superare un momento difficile. Gestisce ogni cosa: l'apetto legale, la ricerca della casa, il trascloco

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 20 maggio 2010

Non è la prima volta che parliamo di divorzio e divorce planner. Abbiamo affrontato la nascita di questa figura in occasione della prima fiera per separati, che si è svolta di recente a Milano. L’esperto del divorzio è un po’ l’antagonista del wedding planner, perché si occupa della separazione in tutti i suoi aspetti. Vi assicuro quando una coppia si sfascia è dura mettere insieme i pezzi e ricominciare altrove, soprattutto quando si è la vittima. Un divorzio per alcuni è un fallimento per altri, invece, è l’inizio di una nuova vita, un nuovo libro da ricominciare a scrivere.
Questa figura professionale è preparato per gestire solo gli aspetti strettamente legali e tecnici del divorzio. Quindi si occupa della parte burocratica, di trovare una casa, di gestire il trasloco, alcuni organizzano divorce party o liste per la separazione.

C’è però un lato, quello emozionale, per cui c’è poco da fare. Solleva la persona separata da pratiche dolorose, ma ovviamente non ha la pillola contro la sofferenza. Secondo ricerche del Centro Studi AMI, Avvocati matrimonialisti italiani, ogni anno in Italia si registrano 160mila nuovi separati e 100mila divorziati.

C’è molto di più, il 20% dei coniugi italiani vive da “separati in casa”, con il coniuge o l’ex coniuge: si continua cioè a vivere sotto lo stesso tetto, ma si dorme in letti separati. Il motivo? Lasciarsi costa troppo.

Foto tratte da
hellostyle.net
jenniebouskacoddington.com
tuttogratis.it
comunicareilvino.it