Separazione, il salone del Divorzio

da , il

    Finalmente fa il suo debutto in Italia il salone del divorzio. Avevamo parlato di quello francese qualche mese fa e ora, proprio questo weekend, i single di ritorno possono avere uno spazio da cui ricominciare nostrano. I dati sulle separazioni sono impressionati: l’Istat parla 150 mila nel 2007. Devo dire che un numero esorbitante, perchè poi ci sono quelli che non si lasciano per necessità o per religione. Il “Salone del divorzio – Ex-punto e a capo” (www.expuntoeacapo.it) promette di essere un luogo utile ma allo stesso tempo di svago, per aiutare chi sta vivendo un passaggio difficile.

    Il biglietti di ingresso è di 10 euro e l’ideato del progetto è Franco Zanetti. “L’idea l’ho rubata a Vienna due anni fa. Quello che noi abbiamo aggiunto è la ‘lista divorzio’”, che i divorziandi o i loro amici potranno aprire presso i negozi Fnac per “esorcizzare” il momento.

    L’idea della Fnac non è nuovissima, perché i primi sono stati gli inglesi prima di Natale. In fiera si troveranno agenzie investigative, matrimoniali, consulenti per problemi di coppia, psicologi, architetti e persino una società di analisi del Dna per il riconoscimento della paternità.

    In fiera incontrerete anche Vitadasingle.net che domenica organizzerò due appuntamenti: alle h 18 una tavola rotonda con la partecipazione di Anna Maria Cebrelli di Parship Italia, dal titolo: “Punto e a capo: come riaffrontare la vita da single”. Moderatore: Franco Zanetti (ideatore della manifestazione). E infine, un “Double Speed Dating”, lo speed dating versione 2.0. L’appuntamento quindi è all’Hotel Mariott.