“Ti penso sempre” e altre dolci canzoni da dedicare al partner

Quattro canzoni romantiche e al tempo stesso divertente per dire ti penso e ricordare i propri sentimenti al partner

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 23 ottobre 2011

“Ti penso sempre” e altre dolci canzoni da dedicare al partner

Il modo migliore dire “ti penso sempre” al proprio amore è dedicargli una canzone. Tra le nostre pagine troverete sicuramente tanta bella musica italiana e straniera per pensare ai momenti più romantici della vostra storia d’amore. Oggi però ho deciso di selezionare per voi alcune melodie che negli ultimi 20 anni hanno davvero segnato le nostre vite, da Brusco a Vasco Rossi, da Laura Pausini a Daniele Silvestri. I testi sono perfetti per dichiararvi al vostro partner o alla persona che state corteggiando da molto tempo.


Ti penso sempre

Questa canzone è la più recente del post e ha fatto ballare molti ragazzi nelle ultime estati. Lui è Brusco, nome d’arte di Giovanni Miraldi e se vogliamo è l’unico Dj tra i mostri sacri della musica presenti in questa raccolata. La melodia non ha un ritmo molto romantico, ma sicuramente è perfetto per una coppia giovane e scanzonata.

Ti penso sempre sei nella mia mente ti vorrei con me arriverò
Ti penso sempre qui c’è tanta gente manchi solo te ma ci sarò
Ti penso sempre l’acqua è trasparente tuffati con me ce la farò
Ti penso sempre voglio solamente stare un po’ con te

Una canzone per te

Vasco Rossi negli ultimi mesi è stato al centro di molte polemiche, ma le sue canzoni sono davvero come dei fiori, almeno quelle di qualche anno fa. Ecco perché ho scelto per voi uno dei testi più noti e romantici. Il ritornello, tra l’altro, è da sempre una classica frase da Smemoranda.

Ma le canzoni
son come i fiori
nascon da sole
e sono come i sogni
e a noi non resta
che scriverle in fretta
perché poi svaniscono
e non si ricordano più

Strani Amore

Laura Pausini è una delle cantanti simbolo della musica italiana. Conosciuta in tutto il mondo, ha debuttato per la prima volta al Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Strani amori non è il suo primo successo, ma è il brano che l’ha riconfermata come interprete nel 1994 proprio sul quel palco.

Strani amori che vanno e vengono
Nei pensieri che li nascondono
Storie vere che ci appartengono
Ma si lasciano come noi
Strani amori fragili,
Prigionieri liberi
Strani amori mettono nei guai
Ma in realtà siamo noi

Le cose che abbiamo in comune

Daniele Silvestri è a metà strada tra essere un cantante pop e rap. “Le cose che abbiamo in comune” è sicuramente la canzone giusta per chi oggi ha un’età compresa tra i 30 e i 40 anni e ha davvero molta nostalgia della sua adolescenza.

Le cose che abbiamo in comune sono 4.850
le conto da sempre, da quando mi hai detto:
“ma dai, pure tu sei degli anni ’60?”
abbiamo due braccia, due mani ,due gambe, due piedi
due orecchie ed un solo cervello
soltanto lo sguardo non è proprio uguale
perché il mio è normale, ma il tuo è troppo bello.
Le cose che abbiamo in comune
sono facilissime da individuare
ci piace la musica ad alto volume
fin quanto lo stereo la può sopportare

Per tutte le altre canzoni, ricordatevi di guardare tra le nostre pagine:

Una canzone romantica di Adriano Celentano: “Storia d’amore”

Canzoni belle d’amore, “Insieme a te sto bene” di Lucio Battisti
Le cinque canzoni d’amore più belle di sempre