Tu mi piaci. Anzi no. Anzi boh

La teoria dell'8. 8 appuntamenti per innamorarsi. O per scoprire che sembrava amore, ma si è schiantato alla prima curva.

Pubblicato da Manuela Mazzocchi Giovedì 7 giugno 2018

Tu mi piaci. Anzi no. Anzi boh

Cara M, ho conosciuto un ragazzo su una chat, ci siamo scritti per un po’ e poi ci siamo visti per un caffè.
Penso sia molto carino, non corrisponde al mio ideale di uomo per carità, e parla un sacco, e mi manda continuamente video del suo gatto, ma sono confuso. Il problema è che non so se mi piace.
Un momento penso di si. Un momento di no. E non ho ancora deciso se rivederlo per un secondo appuntamento.
Che casino!
S.


Caro S., proprio l’altra sera ero a Roma per lavoro e un’amica mi ha trascinato fuori con della persone che non conoscevo. Una di queste esponeva con convinzione la teoria dell’8.
Secondo lei per capire se con uno funziona devi uscirci almeno 8 volte.
Ora, io che vengo da Milano, città dove è più probabile trovare il petrolio sprofondando con un tacco in un marciapiede piuttosto che trovare un maschio che ti vede 3 volte di fila nell’arco di un semestre, guardavo questa tizia con l’ammirazione con cui Max Pezzali può guardare Bob Dylan.
Insomma 8 appuntamenti sono un tempo infinito in un mondo come quello di oggi in cui le relazioni durano il tempo di una cuorata di Tinder (O Grindr nel tuo caso).
Ma se avesse ragione almeno in parte?
Se ci fossero storie turbo in cui parte tutto come al GP di Montecarlo e poi ti schianti alla celeberrima “curva del tabaccaio” e storie diesel dove ci vuole un po’ di più?
La teoria dell’8 mi pare un po’ ambiziosa ma almeno al 4 possiamo arrivare. Senza sforzarci.
Se hai il dubbio che ti piaccia, qualcosa ti piace.
Difficilmente incontrerai un sosia di Tiziano Ferro con il QI di Sheldon Cooper che combacia perfettamente con tutto quello che inconsapevolmente cerchi in un uomo.
Io per esempio cerco Tom Hiddlestone e nemmeno il vero Tom Hiddlestone è degno della mia idea di Tom Hiddlestone.
Quindi cerchiamo una quadra.
Escici una seconda volta.
Promettimi di arrivare a 4.
Se ti porta in un gattile te ne concedo 3.
Dagli degli indizi su come fare per piacerti.
Flirtare è un labirinto. Ogni tanto gridagli da che parte girarsi.
E’ andata bene anche ai due nella foto, e lei era una delle rompicoglioni più impressionanti della storia delle commedie romantiche!
Daje!