Uomini romantici? Non esistono più!

da , il

    Italiani romantici seduttori? Sembra proprio di no: dove sono finiti infatti Romeo e Giulietta che lottavano per il proprio amore contro tutti? Spariti, almeno secondo un recente sondaggio lanciato dall’Aispa, che sottolinea come solo 5 su 100 uomini possano ancora essere definiti romantici. I maschi di questo tipo sono una perla rara, solo l’1 %, mente le donne romantiche sono il 10 %. I risultati di questa indagine saranno presentati oggi durante un convegno organizzato dall’Aispa presieduta dallo psichiatra Willy Pasini (Auditorium Don Alberione in via Giotto 36, dalle 8.45).

    Il sondaggio è stato realizzato anche grazie a Facebook sono state poste due domande chiave: “Troppi rapporti rovinano il cuore? Troppo cuore rovinano i rapporti?”. Le donne e gli uomini di età compresa tra i 20 e i 45 anni hanno risposto agli esperti dell’Aispa con risultati sorprendenti.

    Ce li spiega Willy Pasini, creatore dell’indagine. “Gli estremisti del romanticismo, i ‘santi’ in amore, non ci sono più. Le femmine si stanno mascolinizzando e oggi, per fare l’amore, una donna non deve essere per forza innamorata cotta. Non importa che lui sia o non sia il grande amore“.

    E così capita che, le donne di oggi, “fanno l’amore se l’uomo è simpatico e lo sa fare bene”. A nessuna importa che lui dia dolce e gentile ma la cosa fondamentale è che sia bravo a letto!

    “Romeo è praticamente irrintracciabile, anche le Giuliette sono assai poche” e c’è di più: le ultime romantiche “sono tutte maggiori di 35 anni, almeno nel nostro campione che volutamente ha escluso le teenager e le donne in menopausa”.

    “Ho ideato questo sondaggio – dice Pasini – pensando ai pazienti che bussano alla porta dello psichiatra, quelli che per troppi rapporti mettono in difficoltà il cuore, o all’opposto i timidi col brufolo, che per amor di sentimento compromettono i rapporti”.

    Addio Romeo…