15 motivi per cui innamorarsi di un uomo di 40 anni

Quali sono i 15 motivi per cui innamorarsi di un uomo di 40 anni e preferirlo a maschi di altre età? Un quarantenne cela doti e qualità inaspettate che andrebbero prese in considerazione dalle coetanee e non solo. Per esempio una certa maturità, la tenerezza e persino la pazienza, che viene con l'età.

Pubblicato da Laura De Rosa Venerdì 18 maggio 2018

quarantenne

Scopriamo 15 motivi per cui innamorarsi di un uomo di 40 anni. Nè troppo giovani nè troppo vecchi, i quarantenni di oggi sono molto appetibili, hanno l’esperienza giusta per non comportarsi da ragazzini, ma non sono a tal punto maturi da risultare antiquati. Come si suol dire, rappresentano la “perfetta” via di mezzo che piace alle coetanee ma anche alle giovanissime. Ma quali sono i motivi (veri) per cui vale la pena innamorarsene? E perché preferirli a uomini di altre età?

Ha più esperienza

quarantenni in amore

Rispetto a un ragazzino, un quarantenne ha più esperienza, può facilmente capitare che sia stato sposato, potrebbe anche avere figli, e di sicuro qualche relazione seria alle spalle ce l’ha già. Se a prima occhiata tutto questo potrebbe sembrare negativo, in realtà offre innumerevoli vantaggi perché dall’esperienza si impara, o perlomeno così dovrebbe essere.

E’ più responsabile

uomo responsabile

Un uomo di quarant’anni in teoria ha già dovuto confrontarsi con tutta una serie di responsabilità e questa esperienza si riflette nel suo modo di stare al mondo e di rapportarsi all’altro sesso. Saprà di certo che la storia dei due cuori e una capanna lascia il tempo che trova.

E’ affascinante

uomo affascinante

Gli anni se portati bene conferiscono fascino e il quarantenne pur non essendo ancora attempato, si distingue rispetto ai giovanissimi per la sua esperienza che gli dona un aspetto più maturo.

Sa cos’è l’amore (o dovrebbe)

uomini sensibili

In teoria un uomo di 40 anni si è già innamorato almeno una volta nella vita, avrà quindi commesso errori, si sarà confrontato con gli alti e bassi dell’amore, conoscerà il trambusto emotivo dovuto alla passione e in teoria avrà anche imparato a distinguerlo da un altro genere di sentimento.

E’ più paziente

uomo paziente

La pazienza non è amica della giovane età quando si tende a volere tutto e subito. Ma quando l’amore arriva dai 30 anni in su, e persino con un quarantenne abituato alla vita, in teoria da questo punto di vista non ci sono grossi problemi. Il quarantenne se ha già avuto relazioni importanti sa quanto questa qualità sia importante in coppia.

E’ più tenero

uomo tenero

Se gli uomini di una volta di tenerezze non ne volevano sentir parlare, quelli giovanissimi hanno altro a cui pensare, mentre i quarantenni sono bisognosi d’affetto più di altri, consapevoli per via dell’esperienza di quanto la tenerezza sia importante.

E’ maturo (al punto giusto)

uomo maturo (2)

Maturo sì ma senza esagerare perché il quarantenne ha esperienza da vendere sia in campo sentimentale che nel lavoro, ma non è nemmeno così anziano da risultare antiquato.

E’ premuroso

premuroso

Innamorarsi a 40 anni è diverso e un quarantenne con tutta l’esperienza che si porta alle spalle, quando decide di impegnarsi in una nuova relazione, è più consapevole di altri che le premure verso la donna amata sono importanti.

E’ più serio

uomo serio

Il quarantenne di solito non ha più voglia di avventure fini a se stesse, preferisce fare famiglia o perlomeno impegnarsi in relazioni a lungo termine.

E’ tendenzialmente più fedele

uomo fedele

Non è detto ma in teoria, avendo già avuto diverse esperienze, il quarantenne non cerca una donna solo per divertirsi ma una relazione più seria, che presuppone la fedeltà.

E’ più equilibrato

uomo equilibrato

Non ha bisogno di farsi belloccio per dimostrare a se stesso e a chi lo circonda di essere migliore, non ha nemmeno necessità di sentirsi giovane perché di fatto lo è. La sua è un’età di mezzo che lo rende equilibrato.

Sa cosa vuole

uomo consapevole

Avendo una certa età, è probabile che il quarantenne sappia già cosa vuole perché più consapevole di se stesso e delle proprie ambizioni e capacità. Caratteristica che lo rende ideale e anche costruttivo rispetto a un compagno giovanissimo.

E’ meno geloso

uomo poco geloso

I giovanissimi sono gelosi per insicurezza, i più anziani perché magari non si sentono all’altezza ma il quarantenne è nel pieno delle sue forze e delle sue facoltà, la gelosia non lo spaventa.

Sa quando stare in silenzio

uomo silenzioso

La vita di coppia è fatta di piccoli compromessi e un quarantenne con l’esperienza che si ritrova sulle spalle, sa di dover stare in silenzio in alcuni momenti delicati, perché a volte è meglio lasciar perdere.

E’ meno protagonista

uomo paziente (2)

Rispetto a un giovanissimo è meno protagonista perché più sicuro di sè, rispetto a un uomo anziano perché si sente ancora giovane e aitante. Riesce così a contenere il desiderio di mettersi sempre in primo piano, risultando decisamente più piacevole.