Amarsi ma vivere separati: vantaggi e svantaggi

Amarsi ma vivere separati comporta sia vantaggi che svantaggi: da un lato ci permette di coltivare la nostra individualità senza problemi, dall'altro ci priva di possibilità preziose a partire dall'imparare la sottile arte del compromesso, che non è necessariamente debolezza, tutt'altro.

Pubblicato da Laura De Rosa Martedì 25 settembre 2018

vivere-separati
Foto di Pixabay.com

Amarsi ma vivere separati comporta sia vantaggi che svantaggi. Se un tempo pensavamo che convivere fosse un po’ il coronamento di una relazione duratura, oggigiorno non sempre è così. Molte coppie scelgono infatti di rimanere “single” per quanto riguarda il tetto coniugale, preferendo restare ognuno a casa propria. Perché lo fanno? Perché vivere insieme comporta non solo vantaggi ma anche seccature che possono, a detta di alcuni, incidere negativamente sulla relazione stessa.

Vantaggi: si ha più spazio per se stesse

pensare-a-se-stessi
Foto di Pixabay.com

Vivere separati permette di avere più tempo e spazio per se stessi perché non comporta l’inevitabile condivisione di tutti i singoli momenti trascorsi sotto il tetto coniugale. Ci si può concedere più facilmente una serata tra amiche, guardare i programmi tv senza battibecchi dovuti ai gusti diversi, insomma si continua a gustare la libertà della singletudine pur rimanendo in coppia.

Vantaggi: c’è più desiderio

desiderio
Foto di Pixabay.com

Vivendo in case separate si trascorre inevitabilmente meno tempo insieme e questo, sembra assurdo, ma può essere un enorme vantaggio. Perché in questo modo il desiderio non risente del tran tran quotidiano, mantenendosi più accesso.

Vantaggi: si litiga meno

litigare-meno
Foto di Pixabay.com

Quando si vive insieme è inevitabile doversi confrontare con i difetti del partner, oltre che con i suoi pregi, e questo può accendere gli spiriti, se non si è sufficientemente disposti a scendere a compromessi. Vivendo separati il problema è meno accentuato e il difetto più tollerabile. Inoltre, in caso di litigi di coppia, ognuno dei partner può ritrovare la calma a casa propria.

Vantaggi: il rischio noia diminuisce

annoiarsi
Foto di Pixabay.com

A forza di trascorrere insieme ogni singola giornata, la relazione può risentirne fino a sprofondare nella noia di coppia. Ma vivendo separati il rischio noia dovuto al tran tran quotidiano diminuisce drasticamente.

Svantaggi: non ci si mette mai in discussione

non-mettersi-in-discussione
Foto di Pixabay.com

Se vivere separati comporta sicuramente molti vantaggi pratici, d’altra parte ci impedisce di vivere la relazione a 360 gradi e di metterci in discussione attraverso la relazione stessa, che può rappresentare un potente strumento di cambiamento interiore.

Svantaggi: non si impara l’arte del compromesso

fare-compromessi
Foto di Pixabay.com

Nella nostra società i compromessi sono mal visti ma siamo certi che siano negativi o sintomatici di debolezza? A volte saper scendere a compromessi è piuttosto indice di una grande maturità e forza interiore, che permette di capire quando è il caso di andare incontro all’altro, anziché impuntarsi egoisticamente solo sui propri bisogni.

Svantaggi: a volte rappresenta un modo per sfuggire alle responsabilità della relazione

sfuggire-alle-responsabilità
Foto di Pixabay.com

A volte la scelta di vivere separati può essere frutto di una consapevolezza matura, in altri casi può rappresentare una comoda scorciatoia per evitare di dover scegliere fra la singletudine e la relazione. Sta a noi capire perché la preferiamo: è un modo per evitare le responsabilità della coppia e sfuggire alle sue complicazioni e ai lati no preservandone solo la parte luminosa, oppure deriva da una scelta ponderata e consapevole?