Fidanzati infelici: come capire se il tuo ragazzo non ti ama più

Siete anche voi dei fidanzati infelici? Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a capire se il tuo ragazzo non ti ama più e se è il caso di prenderne atto, senza inutili finzioni.

Pubblicato da Laura De Rosa Giovedì 12 novembre 2015

fidanzati-infelici

Fidanzati infelici, una condizione che prima o poi abbiamo sperimentato tutti. Purtroppo il fidanzamento, per quanto idilliaco all’inizio, può prendere una brutta piega sfociando in vere e proprie crisi. Ma come capire se il tuo ragazzo non ti ama più? I segnali sono inconfondibili, o quasi, spesso siamo noi a volerli ignorare per paura di dover affrontare un dolore troppo grande. Eccone alcuni dei più frequenti, che dovrebbero perlomeno metterti un po’ in allerta.

Non vuole fare l’amore

non fare sesso

Se a noi donne capitano periodi, più o meno lunghi, in cui evitiamo di fare l’amore con il partner, specialmente se ci sentiamo stressate, gli uomini solitamente faticano a rinunciarvi. Ed ecco perché un tale atteggiamento dovrebbe perlomeno insospettire.

Evita il contatto fisico

evita contatto fisico

Coccole, abbracci, baci diventano off-limits. Se questa è la triste routine da un pezzo non significa che tutto vada bene, spesso l’allontanamento fisico è un segnale d’allarme, specie se dura da tempo.

Scopri i consigli per far durare una coppia in crisi

Non c’è mai

uomo assente

Ogni scusa è buona per starsene lontano da casa, che sia un lavoro straordinario, una serata con gli amici e qualunque altra motivazione più o meno plausibile. No, non va bene. L’assenza protratta nel tempo indica che qualcosa non funziona come dovrebbe.

E’ distratto

uomo distratto

Stare in casa con lui, o senza di lui, fa lo stesso. Il suo pensiero è sempre altrove e qualunque discussione, persino quella sul suo sport preferito, non suscita reazioni, come fosse anestetizzato.

Scopri quando una storia è davvero finita

Dice menzogne

uomo che dice bugie

Un uomo stanco della relazione tende più facilmente a dire bugie per giustificare le sue mancanze. E più cresce il disagio e il desiderio di farla finita, maggiore sarà la tentazione di vivere una vita di menzogne.

E’ irritabile

uomo irritabile

Qualunque discussione, qualunque distrazione, qualunque piccola mancanza viene utilizzata contro di te. Parlargli è diventata una mission impossible, e persino stargli vicino per più di cinque minuti.

E’ silenzioso

uomo silenzioso

Quando non trascorre il suo tempo a criticare ciò che fai o a irritarsi per qualunque piccolezza, si ritira in un silenzio estatico. Pare sia diventato un monaco buddista, capace di ritirarsi mentalmente per ore e ore.